La Cultura accende la mente

Oltre che allungare la vita, dovremo anche allargarla e scoprire un altro tipo di felicità.

Per misurare la qualità della vita si devono valutare una serie di parametri che, quotidianamente, indicano oltre alla nostra salute anche la nostra gioia di vivere. Non possiamo accontentarci del solo benessere psico-fisico, per stare veramente bene dovremo aspirare anche a quel vigore mentale che possa garantirci una vivida salute intellettiva senza limiti di tempo.

Nella Terza Età l’uomo è un essere spirituale

Grazie alla ricerca continua e alle nuove tecnologie in ambito medico e farmacologico, l’aspettativa di vita è migliorata di molto rispetto al passato. Si vive più a lungo, talvolta però senza valorizzare in modo adeguato il tempo a disposizione. Molto spesso, infatti, nei diversi ambiti tendiamo a dare maggiore importanza alla quantità piuttosto che alla qualità, limitandoci a soddisfare i bisogni più fisici e materiali trascurando quelli più profondi e spirituali. Indubbiamente la vita frenetica di tutti i giorni non ci aiuta a prenderci del tempo per ascoltarci e prenderci cura della nostra Anima e del nostro Spirito, oltre che del nostro corpo.

Nella Terza Età, però, il tempo a disposizione è maggiore ed è proprio in questa fase della vita che si dovrebbe investire sullo sviluppo psico-fisico e spirituale, dedicandosi ad attività come:

  • Momenti personali e collettivi di ricerca psicologica interiore;
  • Frequentare luoghi di formazione (università della Terza Età);
  • Frequentare palestre e seguire corsi per mantenere il corpo allenato e sano;
  • Frequentare luoghi che stimolino l’espressione artistica, spazi ricreativi e centri di socializzazione.

Non bisogna dimenticare che gli anziani sono fonte preziosa di cultura e tradizioni e non vanno considerati come un peso per la società. Le 4 qualità principali che devono essere valorizzate e stimolate nell’anziano sono:

  • Sapienza
  • Saggezza
  • Maturità
  • Equilibrio

Si tratta di caratteristiche che emergono soprattutto in età avanzata, quando la forza e le energie fisiche calano, lasciando spazio ad una fase di raccoglimento ed elaborazione interiore delle esperienze vissute e degli insegnamenti ricevuti. E’ in quest’età che i rapporti possono essere vissuti in modo più autentico ed è per questo motivo che gli anziani non vanno lasciati soli.

La cultura nella Terza età

La cultura, nel senso più ampio del termine, comprende tutto ciò che accende la nostra mente e che suscita il nostro interesse. Chiunque, anche se non ha i mezzi, le condizioni e le risorse, può aspirare a migliorare il proprio livello culturale coltivando, per la propria mente, interessi che occupano piacevolmente una parte della nostra vita.

Sono innumerevoli i campi in cui potersi impegnare, alcuni possono essere associate anche ad attività rilassanti e ricreative proprie del TEMPO LIBERO (come ad esempio: leggere, viaggiare, giocare…).

  • Arte
  • Scienze
  • Letteratura
  • Storia
  • Musica
  • Teatro
  • Cinema

Non sono poche le persone che, avendo più tempo a disposizione nella terza età, decidono di iscriversi all’Università per completare o iniziare un corso di studi avanzato, con la possibilità di laurearsi. Dalle lingue alla filosofia, dalla storia all’informatica, dall’astronomia all’archeologia: per gli studenti dai capelli bianchi, ma anche per i curiosi di ogni età desiderosi di ampliare le proprie conoscenze, l’offerta formativa è davvero sconfinata.

Le Università della Terza Età sono delle splendide realtà e ogni regione italiana ha organismi che, anche grazie a internet, possono fornire tutte le indicazioni per accedere ai corsi di studio e approfondimento. Spesso questi istituti mettono a disposizione dei loro iscritti anche un ampio contorno di attività culturali: conferenze, incontri, visite guidate, ma anche vere e proprie gite o viaggi di istruzione in Italia e all’estero.

In Veneto si possono contare diverse sedi riunite nella Università delle Tre Età (UNITRE):

  • http://www.unitre-mestre.it/
  • http://www.unitremoglianotv.it/
  • http://www.unitresantalucia.it/

Oppure quelle della Federazione italiana tra le Università della terza età (FEDERUNI):

  • Università degli adulti/anziani di Belluno (http://www.uniaabl.altervista.org/)
  • Università degli adulti di Caerano San Marco (http://www.federuni.it/sedi/caerano_dati.aspx)
  • Università degli adulti e anziani di Conegliano (http://www.uniaaconegliano.it/)
  • Università della terza età “Riviera del Brenta” – Dolo (http://www.uniriviera.it/)
  • Università del tempo libero “Città di Mestre” (http://www.utlmestre.it/)
  • Università della terza età di Montebelluna (http://www.utem.it/)
  • Università della terza età di Treviso (http://www.federuni.it/sedi/treviso_dati.aspx)
  • Università adulti/anziani di Vicenza (http://www.univia.it/)
  • Università degli anziani città di Vittorio Veneto “Ippolito Pinto” (http://www.federuni.it/sedi/vittorio_dati.aspx)

Per maggiori informazioni:

Università delle Tre Età (UNITRE)
http://www.unitre.net/

Federazione italiana tra le Università della terza età (Federuni)
http://www.federuni.it/