GREENPASS: Le nuove regole dal 1 aprile

Con il Decreto Legge n.24 del 24/03/2022, viene stabilita come data per la fine dello stato di emergenza Covid-19 il 31 marzo 2022.

Pertanto, a partire dal 1 aprile 2022 vi sarà un allentamento delle restrizioni, che allarga il bacino di servizi ai quali accedere anche se muniti di semplice GreenPass Base.

Quali saranno le novità?

DAL 1 APRILE AL 1 MAGGIO: ACCESSO CON GREENPASS BASE (tampone negativo)

  • ristoranti e bar al chiuso, anche per consumazione al banco, mense
  • concorsi pubblici
  • corsi di formazione pubblici e privati
  • spettacoli, eventi e competizioni all’aperto
  • mezzi di trasporto: aerei; navi e traghetti per trasporto interregionale; treni a lunga percorrenza (Intercity, Intercity Notte, treni al Alta velocità); autobus interregionali

DAL 1 APRILE AL 1 MAGGIO: ACCESSO CON GREENPASS RAFFORZATO (ciclo vaccinale o guarigione)

  • al chiuso: piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere
  • convegni o congressi
  • centri culturali, sociali e ricreativi
  • feste conseguenti o non a cerimonie civili o religiose o simili
  • sale gioco e di scommesse, sale bingo e casinò
  • attività svolte in sale da ballo, discoteche e locali assimilati
  • spettacoli, eventi, competizioni sportive al chiuso.

A PARTIRE DAL 1 MAGGIO: GREENPASS NON PIU’ NECESSARIO

Fino al 30 aprile continuerà ad essere obbligatorio l’uso di mascherine al chiuso ed in particolare:

  • mascherina ffp2 per: qualsiasi mezzo di trasporto; spettacoli ed eventi che si svolgono in luoghi chiusi (teatro, cinema, sale da concerto, sale da ballo, discoteca, stadi..)
  • mascherina chirurgica: sul luogo di lavoro e in tutti gli altri luoghi al chiuso

REGOLE PER I LAVORATORI DAL 1 APRILE:

  • Per gli operatori di interesse sanitario e per il personale scolastico e universitario permane l’obbligo vaccinale fino al 31 dicembre 2022
  • A partire dal 1 aprile, tutti gli altri lavoratori potranno svolgere la loro attività presentando il GREENPASS BASE

Fino al 15 giugno permane l’obbligo di vaccinazione anche per gli over 50 e rimane la multa una tantum erogata dall’Agenzia delle Entrate di 100 euro per gli appartenenti a tale categoria non immunizzati.

REGOLE PER LA QUARANTENA DAL 1 APRILE:

  • L’isolamento in casa riguarderà solo chi è entrato in contatto con il virus
  • Sia per vaccinati che per non vaccinati: chi entra in contatto con un positivo deve applicare il regime di auto-sorveglianza per 10 giorni con mascherina ffp2 e tampone solo in caso di sintomi